You are currently viewing Carcinoma mammario triplo negativo: nuova terapia sperimentale
woman with pink cancer awareness ribbon

Carcinoma mammario triplo negativo: nuova terapia sperimentale

In arrivo una nuova terapia sperimentale contro il carcinoma mammario triplo negativo. I risultati positivi della sperimentazione sono stati presentati in occasione del San Antonio Breast Cancer Symposium 2016 (SABCS).

Lo studio

Prof. Pier Franco Conte
Prof. Pier Franco Conte

I dati dello studio tnAcity hanno valutato infatti l’utilizzo di una nuova molecola (paclitaxel-albumina) come trattamento sperimentale di prima linea per questa forma di tumore ed è stata osservata una sopravvivenza libera da progressione della malattia significativamente maggiore rispetto alle terapie standard in uso.

“I risultati dello studio sperimentale tnAcity, al quale l’Italia ha partecipato con un contributo rilevante per numero di centri partecipanti e pazienti, rappresentano un avanzamento molto importante per le donne con carcinoma mammario triplo negativo metastatico, un tumore per il quale fino ad oggi le terapie alternative alla chemioterapia erano assai limitate – afferma Pierfranco Conte, professore ordinario di Oncologia Medica all’Università degli Studi di Padova – I dati ottenuti stabiliscono un nuovo standard terapeutico, con notevoli vantaggi non solo in termini di sopravvivenza globale, ma anche per le caratteristiche di questo farmaco che può essere utilizzato senza cortisone e può essere associato a farmaci immunoterapici”.

Denise Yardley
Denise Yardley

Il carcinoma mammario triplo negativo in fase metastatica “è uno dei tipi di tumore più difficili da trattare per medici e pazienti: trovare opzioni terapeutiche efficaci rimane tuttora un’importante esigenza medica non ancora soddisfatta”, ha concluso Denise Yardley, sperimentatore Senior del Breast Cancer Research Program.

  • Articolo pubblicato:23 Febbraio 2017
  • Tempo di lettura:2 mins read