Carcinoma mammario triplo negativo: nuova terapia sperimentale

In arrivo una nuova terapia sperimentale contro il carcinoma mammario triplo negativo. I risultati positivi della sperimentazione sono stati presentati in occasione del San Antonio Breast Cancer Symposium 2016 (SABCS). Lo studio I dati dello studio tnAcity hanno valutato infatti l’utilizzo di una nuova molecola (paclitaxel-albumina) come trattamento sperimentale di prima linea per questa forma di tumore ed è stata osservata una sopravvivenza libera da progressione della malattia significativamente maggiore rispetto alle terapie standard in uso. “I risultati dello studio sperimentale tnAcity, al quale l’Italia ha partecipato con un contributo rilevante per numero di centri partecipanti e pazienti, rappresentano un…

Commenti disabilitati su Carcinoma mammario triplo negativo: nuova terapia sperimentale
Carcinoma mammario triplo negativo: nuova terapia sperimentale
woman with pink cancer awareness ribbon

Carcinoma duttale in situ: tassi di reintervento tripli rispetto a quelli invasivi

Il fatto che i tassi di reintervento a seguito di un intervento mammario conservativo siano maggiori per le donne con diagnosi di carcinoma duttale in situ (DCIS) che per quelle con tumori invasivi non è una vera e propria novità, ma rinforza il messaggio secondo cui i medici dovrebbero consigliare le pazienti in modo che comprendano che potrebbero rendersi necessari ulteriori interventi. Lo ha ribadito un recente studio condotto su 4.500 pazienti da Linnea Langhans dell’Università di Copenhagen, che rammenta anche che i reinterventi comportano significative difficoltà fisiche, psicologiche, cosmetiche ed economiche. I dati raccolti evidenziano l’importanza della localizzazione di…

Commenti disabilitati su Carcinoma duttale in situ: tassi di reintervento tripli rispetto a quelli invasivi
Carcinoma duttale in situ: tassi di reintervento tripli rispetto a quelli invasivi
Linnea Langhans Rigshospitalet, Copenhagen Plastic Surgery

Tumore mammario: chirurgo influisce sulla scelta della mastectomia controlaterale

I tassi di mastectomia controlaterale profilattica (CPM) sono aumentati nelle donne con tumore mammario in fase precoce, anche in assenza di indicazioni cliniche, ma essi risultano molto meno elevati se le pazienti riportano che il proprio chirurgo abbia sconsigliato questi interventi. Lo ha accertato un’indagine che ha riscontrato un forte interesse nella CPM da parte delle pazienti, ed un impiego sostanziale di questa pratica anche nel caso in cui difficilmente la paziente ne avrebbe tratto un qualche beneficio. Secondo l’autore Reshma Jagsi dell’Università del Michigan, la frequenza della CPM è sostanziale anche in popolazioni diversificate, e le conoscenze delle pazienti…

Commenti disabilitati su Tumore mammario: chirurgo influisce sulla scelta della mastectomia controlaterale

Benedetta De Luca

Professionalità, cordialità, dolcezza e dispobinibilità. Da quando sono piccola ho subíto 18 interventi e ho incontrato nel mio percorso davvero tanti medici,ma la dottoressa Lamberti mi è da subito entrata nel cuore,davvero professionale, cordiale si evince da subito che il suo lavoro lo fa davvero con il cuore e la dolcezza. Sentivo di scrivere questo mio attestato di stima nei suoi confronti perché davvero lo merita!

Commenti disabilitati su Benedetta De Luca